PeppOh sale sulle «Nuvole Nuove» con Speaker Cenzou

PeppOh presenta Nuvole Nuove con Speaker Cenzou

Dal 30 gennaio è disponibile su tutti gli store digitali “Nuvole Nuove” (Sodo Studio), il secondo disco di PeppOh. E in questo nuovo lavoro discografico il rapper napoletano è affiancato da Speaker Cenzou, che ne ha curato la produzione ed è presente anche nel brano “Te po’ servì”.

Ma sono tanti gli artisti della scena musicale partenopea che PeppOh ha voluto ospitare in quest’album: Jovine e Francesco Di Bella; poi Roberto Colella (frontman de La Maschera) e Simona Boo (ex voce femminile dei 99Posse). E ancora i colleghi rapper Oyoshe, Op.Rot e Ntò. Infine, ci sono anche il sax di Daniele Sepe e i Rhodes di Mario Nappi.

Le “Nuvole Nuove” di PeppOh e Speaker Cenzou

“Nuvole Nuove” è il frutto di due anni di lavoro. Infatti, il sodalizio tra PeppOh (Giuseppe Sica) e Speaker Cenzou (Vincenzo Artigiano) nasce nel 2015, quando i due s’incontrano per realizzare “Qui/Ora”, primo estratto dell’album d’esordio di PeppOh “Sono un cantante di rap”. Da quell’esperienza è nata un’amicizia e un’assidua collaborazione, che ha portato a questa produzione discografica. Un disco di cui il veterano Speaker Cenzou ha curato la musica, mentre PeppOh ha scritto i testi. E ogni traccia racconta una storia, descrive uno stato d’animo o denuncia un disagio.

Il genere è ovviamente rap, ma le sonorità sono soul, blues e R’n’B. E sono molteplici i riferimenti a Pino Daniele, sia letterari sia musicali. Quindi, questo “Nuvole Nuove” prende le distanze dai dischi rap pubblicati negli ultimi tempi, dove trap e autotune sono le parole d’ordine, ed è più vicino al movimento che a Napoli iniziò a diffondersi negli anni ’90, soprattutto con i 99Posse, La Famiglia e, appunto, Speaker Cenzou.

Tre videoclip per tre intermezzi

PeppOh presenterà il disco “Nuvole Nuove” domenica 10 febbraio. L’appuntamento è fissato alle 19.30 per un “AperiNuvole” che si terrà al Rootz Cafè & Record Shop di via Bellini, 11. Durante la serata il cantante incontrerà il pubblico e firmerà copie dell’album.

Intanto, sono già on line tre videoclip – “Nuvole Blues”, “Nuvole Jazz” e “Nuvole Soul” – che sono la trasposizione in immagini degli omonimi intermezzi contenuti nel disco: tre brani brevissimi, che, come spiega lo stesso artista, disegnano le coordinate musicali e tematiche dell’intero progetto discografico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *