“A Miseno” di Gennaro Morrra letta da Danilo Rovani

Featured Video Play Icon

Il bravissimo Danilo Rovani legge “A Miseno”, una mia poesia d’amore contenuta nella raccolta “I versi della carrozzella“, edita da Youcanprint (2016). Di seguito trovate anche il testo e la traduzione dal napoletano all’italiano.

A  MISENO

Ajeri aggio ammiscato
O’ mare, o’ viento e o’ sole
‘Nzieme ‘a vocia toja ca pe mme addora
E sape d’alleria e carnalità.
Je me ne stevo llà
Luntano quatto passi
Cu ll’uocchie chiù ‘nzerrati
Me pareva ‘e te sunnà.
Po’ o’ sole se n’è sciso e o’ viento s’è calmato
E m’è rimasto sulo o’ mare
‘Nzieme ‘a vocia toja ca doce me diceva:
“Comme so cuntenta ca oggi tu staje ccà”.

A Miseno (è una località)

Ieri ho mischiato
Il mare, il sole e il vento
Assieme alla tua voce che per me odora
E sa di allegria e carnalità.
Io me ne stavo lontano quattro passi
Con gli occhi più serrati
Mi sembrava di sognarti.
Poi il sole se n’è sceso e il vento s’è calmato
E m’è rimasta la voce tua che dolce mi diceva:
“Come son contenta che oggi tu stai qua”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *